Danno biologico: le tabelle del Tribunale di Roma 2013

Il Tribunale di Roma, non ritenendo le tabelle di Milano corrispondenti ai valori costituzionali (in primis, all’art. 3 Cost.), ha provveduto ad aggiornare il proprio sistema tabellare per il calcolo del risarcimento del danno non patrimoniale alla persona.

La rivalutazione è stata operata tenendo conto del solo incremento Istat per l’anno 2012.

Non condiviso, dunque, l’orientamento espresso dalla Suprema Corte di Cassazione con la sentenza 12408/2011, nella quale si è affermato il principio di diritto per cui nella liquidazione del danno biologico debbono essere adottati parametri uniformi che, in difetto di previsioni normative, vanno individuati in quelli tabellari elaborati presso il Tribunale di Milano.

Per il danno da inabilità temporanea, gli importi giornalieri fissati per il 2013 sono i seguenti:

  • inabilità assoluta al 100% = € 106,40
  • inabilità relativa al 75% = 79,80
  • inabilità relativa al 50% = € 53,20
  • inabilità relativa al 25% = 26,60

Confermati i criteri elaborati per il calcolo del danno da perdita parentale, del danno biologico nel caso di decesso per causa diversa dalle lesioni e per l’ulteriore danno non patrimoniale.

Fonte: ALTALEX

On novembre 20, 2013, posted in: Senza categoria by
No Responses to “Danno biologico: le tabelle del Tribunale di Roma 2013”
Leave a Reply